Biblioteca Mario Rostoni

 
 

Previsioni economiche di Primavera della Commissione europea

Immagine copertina European EconomyLa Commissione europea pubblica due volte all'anno un rapporto previsionale relativo all'andamento economico dei paesi membri e dell'area euro per i due anni successivi.

Le previsioni di Primavera relative all'andamento economico dell'Unione Europea sono state pubblicate il 28 aprile e sono accessibili via web: European Commission Sping Economic Forecasts 2008.


Nel biennio 2008-2009 in base alle previsioni economiche di primavera della Commissione la crescita dell'economia dell'Unione europea è prevista del 2,0% nel 2008 e dell'1,8% nel 2009 nella UE (1,7% e 1,5% per l'area dell'euro). Questa crescita è inferiore di punto percentuale a quanto era stato annunciato nelle previsioni d'autunno. I risultati finali per il 2007 sono 2,8% per la UE e 2,6% per l'area dell'euro.

La crescita moderata deriva dal persistere della crisi nei mercati finanziari, dal rallentamento marcato dell'economia statunitense e dall'impennata dei prezzi dei prodotti di base. L'economia dell'UE resiste relativamente bene grazie a dei fondamentali solidi e dovrebbe creare 3 milioni di nuovi posti di lavoro nel biennio 2008-2009, che si aggiungono ai 7 milioni e mezzo creati nel biennio 2006-2007. Tuttavia quest'anno l'inflazione dei prezzi al consumo dovrebbe salire temporaneamente al 3,6% nella UE, a fronte del 2,4% nel 2007, a causa del notevole rialzo dei prezzi dell'energia e dei prodotti alimentari, prima di scendere secondo le previsioni al 2,4% nel 2009 (i dati corrispondenti per l'area dell'euro sono il 3,2% e il 2,2% a fronte del 2,1% nel 2007).

L'Italia nelle previsioni

Accedi al capitolo dedicato all'Italia [testo in formato .pdf]

 

 

 
| Indice del sito della Biblioteca | Torna all'homepage del sito della Biblioteca